HEMS Association – Pegaso 2 e l’approccio alle aree remote non presidiate

PALERMO – Come si porta un servizio sanitario di qualità in un’area scarsamente popolata, difficilmente raggiungibile e quasi per nulla presidiata da sanitari professionisti o volontari? Questa domanda se la deve porre ogni giorno, cercando di dare il massimo servizio possibile, il 118 di Grosseto, guidato dal dottor Stefano Barbadori. A servizio della base opera l’AW139 Pegaso 2 che serve l’entroterra grossetano, le isole maggiori come l’Elba ma soprattutto le isole minori come Capraia, Giglio, Gorgona e Giannutri. Ecco che la relazione di Barbadori diventa uno spunto di riflessione importante per capire che l’approccio alla wilderness and remote medicine non è solo un discorso americano, ma che alcuni spunti di lavoro possono nascere con grande interesse anche sul territorio locale, soprattutto se per l’approccio al paziente servono 40 minuti di volo e tutto ciò che è correlato ad una situazione simile.

EMSpedia

Monthly publication for EMS providers

ISSN 2611-0458

Editor: Roberts srl

Scientific Board

Author’s List

Copyright

Editorial Base: Parma, Italy

Editorial Board:

Mario Robusti (Editor-in-chief)
Laura Alzapiedi (English Desk)
Martina Tesser (France Desk)

Although the editors of the EMSpedia Project take the utmost care in reviewing papers that appear in this digital magazine, we cannot exclude the possibility that they contain inaccuracies or violate the proper use of academic referencing or copyright in general. The responsibility for these matters therefore remains with the authors of these papers and third parties that choose to make use of them entirely. In no event can the editorial board of the EMSpedia or the Roberts Editor be held accountable for the contents of these papers.

Login with your Social Account
Comments
All comments.
Comments